INVESTORS

PR & Presentazioni

Comunicati stampa

17 feb 2021 11:13
Il Consiglio di Amministrazione di BFF approva il progetto di bilancio d’esercizio, il bilancio consolidato al 31 dicembre 2020, e la proposta di distribuzione di dividendi

Milano, 17 febbraio 2021.

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Farmafactoring S.p.A. (“BFF” o la “Banca”), riunitosi in data odierna sotto la presidenza dell’Avv. Salvatore Messina, ha approvato (i) il progetto di bilancio d’esercizio della Capogruppo BFF e (ii) il bilancio consolidato al 31 dicembre 2020, confermando i risultati già resi noti al mercato con il comunicato stampa del 10 febbraio 2021, diffuso a seguito della riunione del Consiglio di Amministrazione che ha approvato gli schemi di bilancio consolidati dell’esercizio 2020.

A livello consolidato, BFF Banking Group (il “Gruppo BFF”) ha chiuso l’esercizio 2020 con un Utile Netto Contabile pari a €91,1 mln, rispetto a €93,2 mln nel 2019. L’Utile Netto Rettificato, calcolato escludendo le voci straordinarie, è pari a €97,6 mln, sostanzialmente stabile rispetto a quello del 2019, pari a €98,8 mln. La Capogruppo BFF ha chiuso l’esercizio 2020 con un Utile Netto Contabile di €143,3 mln, rispetto a €65,2 mln del 2019.

Sempre in data odierna, il Consiglio di Amministrazione della Banca ha altresì approvato la seconda Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario (“DNF”), relativa ai dati ESG 2020, del Gruppo BFF, ai sensi dell’articolo 7 del D. Lgs. n. 254 del 30 dicembre 2016.

 

A seguito di interlocuzioni con la Banca d’Italia (“BdI”), e anche per effetto del perfezionamento dell’uscita dal capitale sociale della Banca di BFF Luxembourg S.à r.l. (“BFF Lux”)[1] – con conseguente prossimo venir meno del Gruppo Bancario CRR con a capo BFF Lux – BFF ha appreso che potrà procedere a distribuire dividendi per un importo pari a Euro 3.231.388, calcolato nel rispetto della raccomandazione di BdI del 16 dicembre 2020 (la “Raccomandazione BdI”)[2]. Il Consiglio di Amministrazione di BFF, pertanto, coerentemente con la politica dei dividendi della Banca[3] e nel rispetto delle limitazioni indicate nella Raccomandazione BdI, ha deliberato di sottoporre all’approvazione dell’Assemblea ordinaria, convocata per il 25 marzo 2021, in unica convocazione (l’”Assemblea”):

  • il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2020;
  • la proposta di destinare alla distribuzione per cassa in favore degli azionisti una parte dell’utile netto individuale 2020, pari a Euro 3.231.388, corrispondente a un dividendo, al lordo delle ritenute di legge, di Euro 0,018935[4] per ciascuna delle 170.650.642[5] azioni ordinarie BFF che saranno in circolazione alla data di stacco cedola[6]; tale dividendo è comprensivo della quota parte attribuibile alle azioni proprie eventualmente detenute dalla società alla record date. Il pagamento, se approvato dall’Assemblea, avrà luogo, ai sensi dell’art. 2.6.2 del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A., nonché dell’art. IA.2.1.2 delle relative Istruzioni, a partire dal giorno 31 marzo 2021, con data di stacco cedola il 29 marzo (cedola n° 3) e record date il 30 marzo;
  • la proposta di destinare alla “Riserva Utili portati a nuovo” della Banca la rimanente parte dell’utile netto individuale 2020, pari a Euro 140.049.858, fermo restando l’impegno del Consiglio di Amministrazione di BFF a convocare non appena possibile, nel rispetto delle raccomandazioni della BdI e, quindi, prevedibilmente, dopo il 30 settembre 2021, un’Assemblea ordinaria degli Azionisti per deliberare sulla distribuzione del Monte Dividendi Complessivo 2019-2020 residuo, pari a Euro 165.275.418[7].

 

Dichiarazione del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Carlo Zanni, dichiara, ai sensi del comma 2 dell’articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato stampa corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili del Gruppo BFF.

 

[1] Si rinvia, al riguardo, all’annuncio relativo al positivo completamento dell’operazione di accelerated book-building del 12 febbraio 2021. Il settlement dell’operazione è in data 16 febbraio 2021.

[2] La Banca ha verificato la possibilità di proporre la distribuzione di dividendi per ammontare pari a 20 punti base del coefficiente di CET1 al 31/12/2020, calcolato con riferimento al Gruppo Bancario ex TUB – escludendo BFF Lux, capogruppo del perimetro prudenziale; tale misura è notevolmente inferiore al 15% degli utili cumulati del 2019-2020 (pari a circa Euro 27,6 milioni).

[3] La politica dei dividendi del Gruppo BFF prevede la possibilità di distribuire agli azionisti la porzione di utile netto consolidato rettificato del Gruppo BFF generata nell’anno non necessaria a mantenere la soglia minima del 15% di coefficiente Total Capital (calcolato sul perimetro del Gruppo Bancario, ai sensi del TUB).

[4] Euro 0,017495 a seguito dell’aumento di capitale a favore di Equinova a servizio della fusione per incorporazione di DEPObank in BFF, deliberata dall’Assemblea straordinaria degli Azionisti di BFF del 28 gennaio 2021, ove già eseguito.

[5] 184.694.346 azioni ordinarie BFF a seguito dell’aumento di capitale a favore di Equinova a servizio della fusione per incorporazione di DEPObank in BFF, deliberata dall’Assemblea straordinaria degli Azionisti di BFF del 28 gennaio 2021, ove già eseguito.

[6] A seguito dell’aumento di capitale a favore di Equinova a servizio della fusione per incorporazione di DEPObank in BFF, deliberata dall’Assemblea straordinaria degli Azionisti di BFF del 28 gennaio 2021.

[7] Si ricorda che l’ammontare complessivo di dividendi 2019-2020 maturati è pari a Euro 168,5 milioni (“Monte Dividendi Complessivo 2019-2020”), corrispondente alla somma:

  • dell’utile individuale 2019 pari a Euro 12,4 milioni (la prima porzione del Monte Dividendi 2019 di Euro 70,9 milioni);
  • dell’utile netto individuale 2020 pari a Euro 143,3 milioni (comprensivo della seconda e residua porzione di Euro 58,5 milioni del Monte Dividendi 2019);
  • di un ulteriore importo di Euro 12,8 milioni, corrispondente a riserve distribuibili già presenti a bilancio alla data del 31 dicembre 2020.