INVESTORS

PR & Presentazioni

Comunicati stampa

10 feb 2021 11:01
BFF BANKING GROUP: RISULTATI FINANZIARI CONSOLIDATI DELL’ESERCIZIO 2020

Punti principali:

 

  • Solidi risultati finanziari, in linea con i trend dei trimestri precedenti:
    • Utile Netto Rettificato a €97,6 mln, -1% a/a (+7% a/a escludendo le plusvalenze nette degli interessi di mora [1])
    • Volumi a €5,8 mld (+9% anno su anno)
    • Portafoglio di crediti verso la clientela stabile, dovuto a incassi più veloci. Significativa sovra-performance rispetto al mercato italiano del factoring. 43% fuori dall’Italia, in aumento rispetto al 41% di fine 2019
    • Fondo IdM fuori bilancio e non transitato a conto economico in aumento a €406 mln
    • Ampia disponibilità di funding a €4,2 mld, con €0,6 mld di linee di credito non utilizzate
    • Basso profilo di rischio, con Sofferenze nette diminuite del 34% a/a, Costo del Rischio pari a 8 punti base, e con un coefficiente di Copertura dell’84%. Ammontare delle moratorie trascurabile: €3,0 mln, 0,07% dei Crediti al 31/12/2020
    • Robusta posizione patrimoniale (CET1 ratio 15,5% e Total Capital ratio 21,6%), con €107 mln di capitale in eccesso rispetto al 15% target di TC ratio. CET1 ratio del 26,0% includendo i dividendi maturati
  • Circa €169 mln di dividendi maturati nel 2019 e 2020, pronti per essere pagati e non inclusi nei coefficienti patrimoniali. In attesa dei chiarimenti della Banca d’Italia per quanto riguarda le tempistiche
  • Implementate le prescrizioni della “New DoD”: impatto positivo sui coefficienti CET1 e Total Capital del 4,5% e del 6,6%, dopo l’allineamento con le ponderazioni per il rischio già usate dai competitors 
  • DEPObank: closing e fusione attesi nel 1° trimestre 2021. La nuova combined entity sarà presentata alla comunità finanziaria successivamente al closing 
  • ESG: forte impegno verso una crescita responsabile e sostenibile, e allineamento alle best practices di governance delle public companies (società ad azionariato diffuso). La 2^ Dichiarazione Non Finanziaria sarà pubblicata assieme ai Bilanci Annuali.

 

Milano, 10 febbraio 2021.

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Farmafactoring S.p.A. ha approvato oggi gli schemi di bilancio consolidati dell’esercizio 2020.

Il Dott. Massimiliano Belingheri, Amministratore Delegato, ha commentato “In un anno difficile per le nostre società ed economie, il team di BFF ha continuato a conseguire buoni risultati. Siamo stati in grado di raggiungere una buona redditività, di consolidare una forte relazione con i clienti, e di registrare una crescita dei volumi, un'eccellente qualità del credito, e una buona disciplina sul fronte dei costi. Sul lato meno positivo, l'elevata liquidità del settore pubblico ha accelerato i pagamenti e ridotto l'interesse dei clienti a cedere i crediti commerciali, e il fatto che la Pubblica Amministrazione lavori da remoto ha avuto un impatto sugli incassi degli interessi di mora, in particolare dalla sanità. Ci aspettiamo che l'integrazione con DEPObank, e la struttura del capitale più efficiente, consentano maggiori opportunità di crescita del business.”

 

[1] Ammontare degli IdM incassati in più rispetto al 45% (tasso minimo di “recovery”), al netto dei “riscadenzamenti”. Riscadenzamenti: per i crediti che non vengono incassati nel periodo massimo definito della data attesa di incasso, gli interessi attivi sui crediti alla clientela vengono ridotti per un ammontare di yield necessario a mantenere l’IRR del portafoglio costante fino alla nuova data di incasso attesa.